CURIOSITÁ

HomeMagazineCulturaMisteri e leggende

Cose di Palermo che forse non sai: negli anni Venti a Mondello c'era un campo da golf

L’impianto, unico in Sicilia, si trovava sulla discesa che dal cancello Giusino conduce alla spiaggia: ci facevano la "Byrne Cup" ed il "Prince of Scordia Trophy"

Santi Gnoffo
Ricercatore storico e delle Tradizioni popolari siciliane
  • 27 settembre 2019

Giocatori di golf al campo di Mondello negli anni Trenta

Nel 1926, grazie alla "Società Italo-Belga" si pensò di impiantare un campo di gioco nei pressi di Mondello "Per incoraggiare la frequenza del lido anche in inverno". Fu inaugurato nel 1927 ed era l’unico in tutta la Sicilia. L’impianto si trovava sulla sinistra dell'ampia della discesa che dal cancello del Giusino conduce alla spiaggia.

Il links (il percorso), copriva un’aerea di 300 mq e si snodava attraverso un uliveto dal quale di poteva ammirare lo splendido panorama di Mondello. Fu chiamato "Mondello Golf Club".

L’erba del prato era uniforme e compattata in tutta la pista, il "green" (quella parte del percorso in erba) era molto curato ed irrigato con un sistema a pioggia al fine di mantenere sempre verde e morbido il tappeto erboso, periodicamente tosato per mezzo di macchine particolari.

Il percorso di 9 buche aveva un suo sviluppo di 2.272 metri, e si doveva ripeterlo per fare le 18 buche. All’interno di quest’aerea, c’era una piccola costruzione in stile arabo-normanna che fungeva da bar. Un "professional" (maestro) era sempre a disposizione per i giocatori, per impartire lezioni o accompagnarli durante il giro fornendo pure agli avventori tutti gli accessori necessari ed i consigli tecnici.



Numerosi erano i "caddies" (l’addetto che segue il giocatore, si occupa della attrezzatura e consiglia al momento, il bastone da usare) e seguivano i giocatori portando in grosse sacche gli attrezzi.

A questo golf-club erano affiliati i maggiori alberghi della città e sul luogo affluivano i ricchi stranieri, specialmente americani e inglesi che a Palermo trascorrevano buona parte dell’inverno. La stazione del golf, infatti, iniziava a dicembre e terminava marzo oppure ad aprile e durante i mesi primaverili si svolgeva la stagione agonistica comprendente la "Byrne Cup" ed il "Prince of Scordia Trophy".

Il links di Mondello sopravvisse sino al 1940, poi a causa degli eventi bellici chiuse i battenti.

Nel 1943, l’intera zona fu occupata dagli americani ed i verdi prati furono divelti. Al termine della guerra però la concessione non fu rinnovata da parte della società che gestiva il campo, così è la vita.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI