RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Dove il mare di Sicilia incontra la montagna: sua maestà la pasta con sarde e finocchietto

Avete presente il commissario Montalbano mentre la assapora in assoluto e religioso silenzio? "A pasta chi sardi" è una esaltazione di profumi e sapori mediterranei

Balarm
La redazione
  • 22 maggio 2020

Pasta con le sarde

La Pasta con le sarde è una delle preparazioni più celebri della cucina siciliana, palermitana in particolare, apprezzata anche in tutta Italia.

Questo primo piatto non può proprio mancare sulle tavole dei siciliani che in dialetto chiamano "pasta chi sardi". Un'esaltazione di profumi e sapori, caratterizzata dall'incontro delle sarde e del finocchietto selvatico, elemento indispensabile per questo gustossissimo piatto.

Si può preparare anche con finocchietto coltivato ma mentiremmo se affermassimo che il risultato è lo stesso.

A questi due ingredienti andrà successivamente aggiunta una pasta lunga: bucati, bucatini o meglio ancora, dei tradizionali maccheroncini dell'area catanese e palermitana.

Non è un piatto difficile da fare, sono infatti sufficienti circa 35 minuti per la preparazione del più celebre tra i primi siciliani prima di poter sedersi a tavola e gustare lo squisito piatto.

Per preparare la Pasta con le sarde (per sei persone) occorrono i seguenti ingredienti:



- 600 - 700 gr di maccherroncini;
- 1 kg di sarde fresche (non troppo grandi);
- 1 grossa cipolla;
- 6 acciughe sott'olio;
- 100 gr di pinoli;
- 100 gr di uva sultanina;
- Un mazzo di finocchietti di montagna;
- Olio extravergine d'oliva;
- Sale;
- Pepe;
- !/2 bicchiere di vino bianco;
- 2 bustina di zafferano;
- Pangrattato.

Pulite i finocchietti e tagliateli a pezzi. Lessateli in abbondante acqua salata, nella quale poi cuocerete la pasta, quindi non buttatela via.

Nel frattempo pulite le sarde, diliscatele, togliendo anche testa e pinna dorsale, facendo ben attenzione ad eliminare tutte le spine, questa operazione risulterà facilissima se le sarde saranno piccole. Scolate i finocchietti cotti e sminuzzateli finemente su un tagliere.

Tritate la cipolla e soffriggetela in abbondante olio d'oliva utilizzando una padella saltapasta, o comunque capiente. Unite le acciughe e muovendole con un cucchiaio di legno fatele sciogliere. Aggiungete l'uvetta, i pinoli, un mestolino di acqua di cottura dei finocchietti e lo zafferano.

Aggiungete i finocchietti e fate insaporire il tutto, salate, pepate e fate cuocere ancora un po' eventualmente aggiungendo un po' di acqua dei finocchietti. Fate cuocere a fiamma bassa per qualche minuto. fino a quando la cipolla risulterà ben cotta.

A questo punto unite le sarde pulite intere e mescolate. Aggiungete anche il vino e lasciate evaporare. Fate cuocere ancora per circa 5 minuti lasciando restringere il sugo con le sarde, e alla fine se necessario unite un po' d'olio.

Cuocete la pasta nell'acqua di cottura dei finocchietti e conditela col sugo preparato. Preparate un po' di pangrattato abbrustolito, 'a muddica atturrata, in questo modo: in un padellino versate un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva, qualche cucchiaiata di pangrattato, sale e un pizzico di zucchero, accendete il fuoco e rimestate di continuo fino a quando il tutto assumerà un bel colore ambrato.

A piacere ognuno potrà spolverizzare il suo piatto di pasta con il pangrattato abbrustolito, che conferisce alla ricetta un tocco davvero particolare e gustoso.

Per gli amanti della ricetta al forno, invece, è necessario scolare la pasta al dente. Conditela con il sugo di finocchietti e mettetene circa metà in una pirofila, aggiungendo una manciata di pangrattato tostato. Aggiungete la pasta rimanente e condite ancora con del pangratatto tostato.

Mettete in forno già caldo a 180 gradi per circa 15 minuti, controllando spesso perchè le temperature dei forni non sono tutte le stesse. La pasta con le sarde e finocchietto al forno è pronta.

ARTICOLI RECENTI