LUOGHI

HomeMagazineSalute

I 17 luoghi incontaminati dal Coronavirus sono veri paradisi: guardare per credere

Secondo i dati ufficiali in alcuni Paesi del mondo non sono stati registrati casi di Coronavirus: dall'Africa al Medio Oriente, dall'Asia all'Oceania vediamo quali sono

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 8 aprile 2020

Nel giro di pochi mesi la pandemia ha raggiunto proporzioni preoccupanti, colpendo praticamente tutti i Paesi del mondo (i dati ufficiali parlano di oltre 1.3 milioni di casi). Ma ci sono ancora dei posti "incontaminati" dal Coronavirus e per un motivo ben preciso.

Parliamo luoghi sperduti e sconosciuti a molti, alcuni poco visitati e molti con una densità di popolazione bassissima. Insomma, quelli che definiremmo in circostanze normali dei veri e propri paradisi terrestri come alcune isole africane bagnate dall'Oceano Atlantico e dall'Oceano Indiano oppure piccoli arcipelaghi della Micronesia e della Polinesia, affacciati sul Pacifico.

È anche vero, però, che uno dei motivi per cui alcuni di questi Paesi al momento non presenterebbero alcuna vittima di contagio è da addebitare al fatto che non vi è un'assidua e trasparente registrazione dei casi e trasmissione dei dati. Dati "irreali" per Paesi come Turkmenistan, Yemen e Corea del Nord da prendere con le pinze.

Secondo i dati raccolti, dunque, i 17 luoghi del mondo che attualmente non avrebbero registrato casi di infezione da Coronavirus sono Comoros, Lesotho, São Tomé e Príncipe in Africa, lo Yemen in Medio Oriente, Tajikistan e Turkmenistan in Asia centrale, la Corea del Nord in Asia orientale e infine Kiribati, Isole Marshall, Micronesia, Nauru, Palau, Samoa, Isole Salomone, Tonga, Tuvalu e Vanuatu in Oceania.

GALLERY RECENTI