MOBILITÀ

HomeMagazineTerritorioMobilità

In Sicilia si viaggia "Pop": sulle rotaie nuovi treni per spostarsi fra le città dell'isola

Cinque convogli entreranno in funzione entro fine dicembre, sette nel 2020 e nove nel 2021:l ’obiettivo è il potenziamento dei servizi di trasporto pubblico regionale pulito

Balarm
La redazione
  • 4 dicembre 2019

I nuovi treni "Pop"

Arrivano anche in Sicilia i treni di ultima generazione di Trenitalia: i convogli "Pop" saranno in circolazione sulla linea Palermo-Termini Imerese dal 15 dicembre, in concomitanza con l’avvio del nuovo orario invernale 2019-2020 di Trenitalia. L’isola è così la prima regione nel Sud Italia dove i pendolari possono viaggiare sui convogli di ultima generazione di Trenitalia (Gruppo FS Italiane).

I treni rientrano nel Contratto di Servizio decennale, sottoscritto a maggio 2018 da Regione Siciliana e Trenitalia, che prevede investimenti per oltre 426 milioni, di cui circa 325 destinati all’acquisto di nuovi treni per potenziare la mobilità regionale e metropolitana nell’isola.

Con il primo dei nuovi Pop, Trenitalia mantiene l’impegno con i pendolari siciliani. Saranno cinque entro fine anno, parte dei nuovi 43 treni previsti per il rinnovo della flotta dell’isola: 21 i Pop, 17 convogli ibridi e cinque nuovi treni elettrici. Completano la flotta i Minuetto e i sei Jazz, che già circolano sulle linee dell’isola dal 2016. Un’operazione che ridurrà l’età media dei convogli dai 24,5 anni del 2017 a 7,6 del 2021.

Sono oltre 440 le corse al giorno per soddisfare le esigenze di circa 40mila viaggiatori. "Pop" è il nuovo treno a mono piano e media capacità di trasporto, a 4 carrozze, con 4 motori di trazione. Viaggerà a una velocità massima di 160 km orari e potrà trasportare fino a circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere. Una capacità di trasporto fino al 15% superiore rispetto alla precedente generazione, i Pop possiedono anche 8 porta biciclette di serie, che sui treni regionali dell’isola viaggiano gratis.

I Pop sono parte del più ampio piano di rilancio del Gruppo FS Italiane per il trasporto regionale che prevede un investimento economico complessivo di circa 6 miliardi di euro e oltre 600 nuovi treni entro cinque anni, per il rinnovo dell’80% della flotta. Una maxi fornitura che, per numero di treni e valore economico, non ha precedenti in Italia. Unico l’obiettivo: garantire la qualità e l’eccellenza dell’alta velocità italiana anche nel trasporto ferroviario regionale e metropolitano e migliorare così la qualità di vita del milione e mezzo di pendolari che viaggiano ogni giorno con Trenitalia.

Alla cerimonia di consegna di stamattina a Palermo hanno partecipato Nello Musumeci e Marco Falcone, presidente e assessore ai Trasporti della Regione Siciliana. Per Trenitalia, Orazio Iacono, amministratore delegato, Sabrina De Filippis, direttore Divisione Passeggeri Regionale e i rappresentanti della ditta costruttrice Alstom.

ARTICOLI RECENTI