SANITÀ

HomeMagazineSaluteSanità

Indossarle, toglierle, smaltirle: l'OMS spiega come (e quando) si usano le mascherine

Le mascherine sono un presidio medico non un giocattolo, vanno indossate nel modo corretto e solo quando è necessario: a spiegarlo è l'OMS in un video-tutorial

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 23 marzo 2020

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Quel che ci si presenta oggi davanti agli occhi è uno scenario a dir poco apocalittico: strade semi-deserte, con quelle poche (e speriamo sempre meno) persone protette da guanti e mascherine.

Ma le mascherine servono davvero a tutti? Quali sono quelle realmente efficaci per contrastare la diffusione del Coronavirus e, soprattutto, qual è il modo corretto per indossarle?

Circolano tante notizie a tal proposito e spesso contrastanti. Il modo migliore per venirne a capo è affidarsi agli organi competenti, in primis l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, che mette a disposizione sul suo sito web e sui canali social tante informazioni utili e accessibili a tutti.

Oltre a spiegarci qual è il modo corretto per lavarsi le mani e come si può preparare un disinfettante per le mani a base di alcol, sul canale Youtube dell'Organizzazione c'è un video-tutorial che spiega qual è il modo corretto di indossare e smaltire le mascherine.



Prima di entrare nel vivo dei singoli passaggi, però, l'OMS ribadisce che indossare le mascherine in modo sbagliato può essere controproducente, perché possono accumularvisi germi e batteri aumentando il rischio di infezioni e contagio.

Ma non solo, le mascherine vanno indossate soltanto da chi soffre di patologie respiratorie (anche da chi ha la tosse o il raffreddore) e da chi è sano soltanto se sta accudendo un malato o un caso sospetto di infezione da Coronavirus.

Inoltre sono realmente efficaci se vengono maneggiate con le mani pulite: prima di indossare la mascherina è necessario lavarsi le mani con un disinfettante a base di alcol o con acqua e sapone seguendo la procedura indicata dall'OMS.

La mascherina deve coprire il naso, la bocca e il mento e deve aderire bene alla pelle evitando che rimanga spazio tra questa e il viso, e ogni volta che abbiamo necessità di toccarla dobbiamo prima lavare le mani. Stessa cosa vale per quando dobbiamo toglierla, laviamo sempre le mani e assicuriamoci di non toccare la parte anteriore della mascherina, afferrandola dalle estremità.

Una volta rimossa la mascherina va gettata in un contenitore chiuso e mai lasciata in giro alla mercè di chiunque. Anche a questo punto ricordiamo sempre di lavare le mani prima di riprendere qualsiasi attività.

Ogni mascherina non è eterna, sia che si tratti di quelle chirurgiche sia che si tratti delle (purtroppo) introvabili mascherine antivirus con filtro FFFP2 e FFFP3, perciò va sostituita ogni giorno. Va sostituita subito nel caso in cui si inumidisca, perdendo quindi di efficacia.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE