IL CONCORSO

HomeInformagiovaniFotografia e video

"Packlick": parte il concorso di fotografia e packaging

PACKLICK, il concorso fotografico che intende sensibilizzare i giovani sulla sostenibilità e l’appeal comunicativo del packaging cartaceo. Prorogate le iscrizioni fino all’8 maggio

Balarm
La redazione
  • 6 maggio 2016

"Packlick – Concorso fotografico Memorial Giuseppe Meana" è organizzato da GIFASP (Gruppo Italiano Fabbricanti Astucci e Scatole Pieghevoli), in collaborazione con l’Azienda Pusterla 1880 Spa, e intende incentivare il talento giovanile, promuovendo l’arte fotografica di qualità legata al packaging cartaceo e ricordando la figura di Giuseppe Meana, imprenditore nel settore del packaging di lusso, nonché fotoamatore di rilievo. Iscrizioni prorogate fino all’8 maggio.

Il bando (visualizza qui il regolamento) è rivolto a studenti di ogni nazionalità di età compresa tra i 19 e i 30 anni, iscritti ad un corso di fotografia fra il 2014 e il 2016 presso accademie, università, scuole ed istituti (di specializzazione, di formazione ed alta formazione, di perfezionamento) situati in tutta Italia e riconosciuti dal MIUR o accreditati a livello regionale.

Due i temi: “Sostenibilità del packaging cartaceo” e Racconto fotografico “Il packaging cartaceo, potente mezzo di comunicazione del prodotto”, con in palio un montepremi di 3.600 euro. I vincitori, scelti da una giuria di professionisti sia del settore fotografico che del packaging, riceveranno anche una targa e vedranno i propri scatti pubblicati sul sito del concorso ed esposti durante una mostra in una prestigiosa location milanese.

La partecipazione al concorso è gratuita. Il concorrente dovrà registrarsi al sito packlick, accedere all’area preposta e compilare il form di iscrizione - dati personali e profilo personale di max 1.000 caratteri, titolo, data degli scatti ed attrezzatura usata - caricando poi le immagini (scatti a colori o in bianco e nero, realizzati esclusivamente con fotocamere digitali e in formato RAW, limitando il più possibile l’uso del fotoritocco) e le eventuali liberatorie (nel caso in cui le immagini fotografiche ritraggano soggetti terzi).

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI