ARTE

HomeMagazineCulturaArte

Bacco e Venere negli scatti di Pucci Scafidi

Nessuna ha mai avuto delle esperienze di questo tipo, ma ognuna delle ragazze immortalate, nel quotidiano ricopre un ruolo ben preciso

  • 19 novembre 2003

Dietro un bicchiere di vino rosso si nascondono o si svelano modelle per un giorno. È il connubio tra donne e vino ideato dalla rivista Cult, diretta da Marcello Clausi, immortalato dal fotografo Pucci Scafidi, in collaborazione con la vini Corvo e per la mostra “Femmina. Wine & Woman” ospitata a Palermo dal locale Venti3 di piazza Niscemi 23, che si inaugurata mercoledì 19 novembre. Venti ragazze, di età variabile tra i venti e i quarant’anni, hanno scelto di giocare un po’ con la loro immagine e si sono lasciate ritrarre in diversi scatti in bianco e nero o a colori che resteranno esposti al locale palermitano fino al 31 gennaio.

Nessuna ha mai avuto delle esperienze di questo tipo, ma ognuna delle ragazze immortalate, nel quotidiano ricopre un ruolo ben preciso: c’è l’avvocato, l’architetto, l’interprete, la giornalista, ma anche la mamma e la single. Per un giorno, allora, ha appeso la toga all’armadio e si è trasformata in una dark-lady che sorseggia vino, Marina Vaiana che racconta così la sua esperienza: «L’ho vissuta in modo molto naturale perché conoscevo già Pucci Scafidi ed essere fotografata da lui è stato un vero e proprio divertimento». Ma chi sono i soggetti scelti per gli ottanta scatti di varie dimensioni (arrivano anche a un metro per settanta), in mostra? «Si tratta di un campione di venti donne – racconta Pucci Scafidi – che nella vita di tutti i giorni non hanno mai un minuto di tempo. Attraverso le foto, invece, ne abbiamo stuzzicato la vanità e catturato tutta la loro capacità di provocare. Superato l’imbarazzo iniziale, infatti, e poiché le foto erano in digitale, si poteva rivederle subito insieme per commentarle. Devo dire che si sono trovate tutte a loro agio di fronte l’obiettivo, tanto che avevano diversi suggerimenti da proporre. C’è stata anche qualcuna che ha scelto di truccarsi in modo diverso o che ha acquistato un abito nuovo per l’occasione».



Entusiaste della nuova esperienza provata e vissuta soprattutto come un gioco, le modelle per un giorno (in realtà, le foto sono state scattate in quattro giorni) si dichiarano soddisfatte del risultato finale. Loredana Furnari Giordano, ad esempio, racconta di essersi divertita tanto: «E’ stato un vero e proprio gioco – continua – L’idea mi è piaciuta subito anche perché conosco Marcello da una vita e mi sono fidata di lui. Il nome di Pucci, poi, è garanzia di un prodotto di qualità. Considerato poi il colore rosso dei miei capelli, quale migliore accoppiamento se non con il vino novello?». Le foto del backstage e la scheda delle modelle si possono sfogliare nell’ultimo numero di Cult, in vendita in edicola, mentre parte della mostra, nel mese di dicembre, si sposterà anche all’Hotel Excelsior, in occasione di una manifestazione natalizia.

I nomi delle modelle d’eccezione sono: Viviana Cinque (giornalista), Frida Bissinger (l’unica straniera, ballerina svedese), Giulia Pernice (perito in tribunale), Claudia Morinello (redattore editoriale), Carla Ayala (pierre), Veronica Zarcone (si occupa delle pubbliche relazioni dell’azienda di famiglia), Marzia Puleo (giornalista), Daniela Sclafani (consulente), Marina Vaiana (avvocato), Valentina Licata di Baucina (bancaria), Chiara Catalano (architetto), Francesca Todaro (attrice), Geppa Nicastro (mamma), Mariangela Bio (pubbliche relazioni), Luciana Ferrera (restauratrice), Claudia Argento (organizzatrice di eventi), Cinzia Gizzi (conduttrice tv), Loredana Furnari Giordano (interprete), Barbara Paolo Filippone (psicologa) e Gabriella Giammanco (giornalista).

ARTICOLI RECENTI