MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Blow Up: finale a tre per il contest musicale

I gruppi avranno a disposizione un massimo di trenta minuti a testa e una giuria di esperti e appassionati musicali sarà chiamata a giudicare le performance

  • 25 febbraio 2004

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Siamo finalmente giunti alla resa dei conti: sarà infatti giovedì 26 febbraio alle 22.30 che si deciderà l’esito del contest musicale al Blow Up di Palermo, in piazza Sant’Anna 18. Le band finaliste sono i Perseo (rock), i Koska Loska (ska) e i Vexatisouls (prog-metal). La posta in gioco è la registrazione di un demo contenente tre brani presso il Roxy Studio di Palermo più una serata garantita alla Festa dell’Unità palermitana e diverse serate a pagamento al Blow Up stesso. I gruppi avranno a disposizione un massimo di trenta minuti a testa e al contrario delle scorse serate verrà meno la forza della vox populi a favore del solo voto della giuria che sarà composta da esperti appartenenti a varie testate come la Repubblica, il Giornale di Sicilia, Balarm, Trovapalermo, ma anche un rappresentante del Roxy Studio e del consorzio dei DS. I criteri di votazione principali saranno la perizia tecnica e la qualità dell’esibizione oltre che dei brani, altri criteri più specifici verranno stabiliti a breve.

«La manifestazione - spiega Matteo Carnesi, uno dei maggiori responsabili dell’iniziativa - fino ad ora ha riscosso un buon successo ed ha tutte le carte in regola per poter crescere. In un possibile futuro infatti si cercherà di trovare uno spazio più adeguato per ospitare un numero sempre maggiore di persone, possibilmente la stessa piazza Sant’Anna e allargando di gran lunga il numero di partecipanti. Inoltre sarebbe possibile ancora più in là l’allestimento di un campus con la partecipazione da parte di artisti più affermati.» Attualmente la manifestazione sembra comunque avere dei risvolti contribuendo ad innestare un circolo di gruppi all’interno della città mettendoli a contatto diretto con pubblico, critica, fanzine e gli altri locali della città.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE