CULTURA

HomeMagazineCultura

Cinisi: le attività del "Forum Sociale Antimafia"

Dal 6 al 9 maggio a Cinisi per ricordare le idee ed il coraggio di Peppino Impastato e festeggiare il decennale del "Forum Sociale Antimafia"

  • 5 maggio 2011

Ricorre quest’anno il decennale delle attività del Forum Sociale AntimafiaFelicia e Peppino Impastato”, tenuto come ogni anno a Cinisi, che a partire da venerdì 6 maggio darà il via ad una fitto calendario di appuntamenti. Il 33° anniversario della morte di Peppino Impastato non è soltanto un momento di commemorazione ma l’occasione per un confronto tra realtà molteplici, crocevia di esperienze e di testimonianze. Cinisi diventa da venerdì 6 a lunedì 9 maggio, luogo di libero scambio per riflessioni e analisi sulle condizioni politiche, sociali, economiche del momento. La tutela del diritto di informazione, l’accesa polemica sul nucleare in Italia, il destino dell’acqua pubblica, la crisi ed i conflitti del Mediterraneo: sono questi i temi protagonisti del fitto calendario di appuntamenti che, tra workshop, dibattiti e convegni, hanno l’obiettivo di costruire soluzioni e percorsi alternativi utili alla salvaguardia della democrazia e alla sua crescita civile.



I Forum e il coordinamento delle iniziative avranno luogo presso “Casa Nostra” - già casa Badalamenti - e la partecipazione è aperta a chiunque voglia impegnarsi nella costruzione dell’antimafia sociale. Sarà disponibile dal 6 al 10 maggio presso il Campo sportivo di Cinisi in Via della Libertà, un campeggio autogestito dal Forum Sociale Antimafia per accogliere chiunque volesse portare una tenda da campeggio. Le attività del Forum Sociale Antimafia si avvieranno venerdì 6 maggio, alle 9.30, con la parteciperà allo sciopero generale della CGIL a Palermo. Alle 16.30 avrà inizio il workshop sull’informazione a cura di Radio Aut, Indymedia, Kompa, Radio Città aperta e altre realtà nazionali, mentre alle 17.30 si inaugurerà la mostra di Gaetano Porcasi dedicata ai giornalisti uccisi dalle mafie, dal titolo “La mafia uccide, il silenzio pure”. Alle ore 18, Paolo Arena coordinerà il Forum “L’informazione negata” durante il quale interverranno Giuseppe Lo Bianco di “I quaderni de l’Ora”, Piero Orsetti di “Gli Italiani”, Pino Maniaci di “Telejato”, Salvo Vitale dell’Associazione Impastato, Giovanna Fiume dell’Università di Palermo, Rino Giacalone di “La Repubblica”, Valerio Monteventi di Radio Alice Bologna, Graziella Proto di “Casablanca” e Alberto Spampinato di “Ossigeno per l’informazione”. Alla Cena sociale delle ore 20.30 organizzata presso “Casa Nostra” seguirà, alle ore 21 “Nella casa del boss”: festa di apertura della Decima edizione del Forum Sociale Antimafia “Felicia e Peppino Impastato”.

“Le mani sulla città: tra politica e territorio, mafia e antimafia” è il Forum che si terrà sabato 7 maggio dalle 9 alle 13. Salvo Vitale dell’associazione Impastato coordinerà gli interventi di Enrico Bellavia di “La Repubblica”, Santina Mondello dell’ Associazione Rita Atria, Toni Pellicane del Comitato Lotta per la Casa Palermo, Comitato 3e32 dell’Aquila, Circolo PRC di Carini e Associazione Radio Aut. Alle 16 prenderà avvio il Forum “Mediterraneo: crisi, conflitti, prospettive”, coordinato da Renato Franzitta di Cobas Sicilia, che vedrà la partecipazione dell’Associazione Askavusa di Lampedusa, del Forum Antirazzista di Palermo, Stefano Galieni del PRC, l’attivista Antonio Mazzeo, Lega Braccianti di Nardò, Martina Lo Cascio del Collettivo 20 luglio, CAU Napoli, Alfonso Di Stefano di Rete Antirazzista Catanese. Alle 19 un’iniziativa per ricordare Vittorio Arrigoni dal titolo “Restiamo umani”: interviene il coordinamento nazionale della Freedom Flotilla. A partire dalle ore 21avrà inizio la serata musicale con i Figli dell’Officina, nKantu d'Aziz e Kalamu.

Domenica 8 maggio
si inizia con “Beni comuni: Verso il referendum”: dalle 9 alle 13 si discuterà attorno al tema “Nucleare? No grazie”: Carlo Bommarito di Enea Palermo coordinerà gli interventi di Alberto Lombardo dell’Università di Palermo, Giuseppe De Marzo di A Sud e Vincenzo Miliucci del Coordinamento Nazionale Antinucleare Salute-Ambiente. Inizia invece alle 15.30 il Forum “Acqua tra potere e mistificazione” durante il quale prenderanno parola Antonio Valassina di Medicina Democratica, Lorella Lari del Forum Bergamasco Movimento per l’Aacqua, Margherita Ciervo del Comitato pugliese Acqua Pubblica ed il Forum Siciliano Movimenti per l’Acqua. Coordina gli interventi Pino Dicevi. Al Forum seguirà una performance dal titolo “Qui quo Acqua” del Collettivo Dance Attack di Catania. La serata, a partire dalle 21 sarà animata da “Arrangiamenti”, recital poesie di S.Vitale) e “Malacarne”, spettacolo teatrale di Dale Zaccaria e Consuelo Cagnati.”

Il Forum conclusivo di lunedì 9 maggio avrà inizio alle 9 e porta il titolo "Da Cinisi 2002 a Genova 2011: Cosa resta dell’eredità di Peppino Confronto tra le realtà del Forum". Coordinerà i lavori Elio Teresi. Alle 16.30 ci si ritroverà per il Corteo che da Corso Vittorio Emanuele Terrasini, sede di Radio Aut, giungerà fino Casa Memoria. Il corteo farà sosta in Piazza Duomo a Terrasini, per una performance del Collettivo Antinucleare di Palermo. Alla fine della manifestazione sarà letto il documento conclusivo dal balcone di “Casa Nostra”, in corso Umberto, 183 a Cinisi.

ARTICOLI RECENTI