TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

"Gaijin!" per Teatrando all'Orione

Balarm
La redazione
  • 13 marzo 2006

Per la rassegna “Teatrando 2006”, sarà presentato in prima nazionale al Teatro Orione di Palermo (in via Don Orione,5), il 22 e il 23 marzo alle ore 21, “Gaijin!”, di Luigi Bernardi (giornalista e scrittore, uno dei maggiori esponenti del noir italiano). Lo spettacolo, prodotto e finanziato dalla Compagnia del Tratto, è un omaggio che tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto vogliono dedicare al pubblico palermitano. In scena saranno gli attori della Compagnia del Tratto e cioè: Monica Andolina, Francesco Guizzi, Rosario Palazzolo, Anton Giulio Pandolfo, Giada Robiano, Massimo D’Anna, Stefania Sperandeo e Roberto Spicuzza. La regia è affidata a Maurizio Spicuzza, nome più che noto sia per le produzioni teatrali nazionali con le quali ha lavorato (ricordiamo sue collaborazioni per il Piccolo Teatro di Milano, Teatro Argentina di Roma, Arena del Sole di Bologna, Teatro Massimo e Teatro Biondo di Palermo e molti altri) che per quelle televisive (ha partecipato alla soap opera “Vivere” e alla fiction “La Squadra”). Le coreografie sono di Alessandra Barbera, le scene e i costumi di Lilia Chifari, luci e suoni di Ivan Raia e Francesco La Monica, i disegni di Onofrio Catacchio, assistente alla regia Rosario Costanza, consulente tecnico Giuseppe La Licata.
Adv
Lo spettacolo è una sorta di riflessione che scaturisce dal significato della parola giapponese gaijin, ovvero straniero o forestiero, considerato nel senso più dispregiativo del termine (analogo al nostro "terrone"). "Gaijin!" dunque, diventa la metafora della vita e di quella sensazione che ci fa sentire stranieri nella società in cui viviamo, negando la possibilità di poterci riconoscere in qualcosa. Noi, così presi dalla vita frenetica della contemporaneità, comprendiamo vagamente tutti i fenomeni che avvengono nel mondo, da quello più lontano a quello più vicino a noi e ciò ci rende estranei, confusi, ci etichetta come quelli “venuti da lontano”. Quando invece riusciamo a comprendere gli eventi, assistiamo inermi e apatici oppure ci lasciamo coinvolgere totalmente, senza alcuna via di mezzo. Gaijin per qualche momento di calma e riflessione, nel turbinio confuso e frenetico che è la quotidianità. Il foyer del Teatro Orione, per l'occasione, ospiterà anche una mostra di disegni di Onofrio Catacchio. Il costo del biglietto è 7 euro intero e 3 euro il ridotto (Ideanet – Diamond Card – Cral Tim – Asso Insieme – Balarm). Per informazioni telefonare allo 091.544525.
val. min.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI