MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Il sassofono di Calì all'Espace

Balarm
La redazione
  • 3 marzo 2006

Il sassofono di un artista emergente palermitano per una serie di esecuzioni di pagine di compositori contemporanei. Daniele Calì, musicista proveniente dal Conservatorio "Bellini" di Palermo, sarà protagonista di “Suoni dal profondo”, secondo appuntamento di installazioni sonore al centro coreografico "l’Espace" in collaborazione con il conservatorio palermitano. Calì, nel corso della sua esibizione, suonerà brani di Stockhausen, Noda, Daniels, Scelsi e Gentile coi suoi sax contralto e baritono. La performance sarà accompagnata dalle danze di Giusi Di Giugno. L'appuntamento è per sabato 11 marzo alle 21, l'ingresso libero su prenotazione.

Calì, dopo avere conseguito il diploma al "Bellini" col massimo dei voti, si è messo in luce ai corsi di perfezionamento presso gli stage internazionali di Fermo (Ap), vincendo l'audizione per l'esecuzione da solista del "Concertino da Camera" di Ibert per sax alto e orchestra, sotto la direzione di Federico Mondelci. Nel corso della sua carriera ha collaborato con diversi gruppi orchestrali, come l'“Orchestra Filarmonica Franco Ferrara”, l'“Orchestra G. Marinuzzi”, l'“Orchestra Ente Autonomo Teatro Massimo”, l'“Orchestra Jazz Siciliana”, l'“Open Jazz Orchestra”, l'“Orchestra di Musica Contemporanea” e quella del Teatro Biondo Stabile di Palermo. Dal 1997 fa parte, inoltre, del quartetto di sassofoni “Balarm Sax Quatour”.
da.s.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI