CINEMA E TV

HomeMagazineCulturaCinema e Tv

Marsala accoglie la settima arte

Balarm
La redazione
  • 30 ottobre 2006

C’è tempo fino al 31 gennaio 2007 per poter partecipare alla quarta edizione del Marsala Film Festival, la rassegna cinematografica organizzata dall’Associazione Culturale Stazione Utopia che da tre anni è ormai diventato un appuntamento fisso per giovani registi e appassionati di cinema. Il Festival quest’anno, aperto a nuove forme espressive, accoglierà produzioni provenienti da tutta la Sicilia e sarà articolato in tre sezioni. Infatti dopo il successo della precedente edizione che ha visto concorrere ben sedici cortometraggi provenienti dalla provincia di Trapani, la direzione del Festival ha pensato
di estendere la partecipazione al concorso anche a a videomakers siciliani, e non, che comunque abbiano realizzato corti e documentari sul territorio regionale.

Infatti al premio per il migliore Corto Trapanese, di vecchia istituzione, si affiancheranno altri due nuovi premi relativi ad altrettante nuove sezioni di concorso e precisamente il premio per il miglior Corto Siciliano e per il miglior Documentario Siciliano. L’interesse manifestatosi in tutta la Sicilia, il crescente fermento nella produzione audiovisiva e l’affermarsi di numerosi registi e attori di talento, cresciuti nei circuiti indipendenti e nelle varie realtà underground dell’isola, hanno infatti invogliato la direzione del Marsala Film Festival ad ampliare il proprio bacino di riferimento considerando l’intero panorama siciliano.

Le opere in concorso dovranno pervenire in formato vhs, dvd o mini-dvd al seguente indirizzo: Associazione Culturale “Stazione Utopia”, Via Struppa 1, 91025 Marsala (TP) entro il 31 gennaio 2007. Il modulo di partecipazione ed il regolamento completo della rassegna si trovano sul sito internet www.marsalafilmfestival.it. In attesa delle tante altre novità in via di definizione prima che la manifestazione abbia inizio a Marsala nella primavera del 2007, l’organizzazione del MFF sta intanto lavorando ad un cartellone ricco di appuntamenti, che comprenderà anche rassegne collaterali tematiche, lezioni di cinema, incontri con registi e attori emergenti, conferenze, mostre e spettacoli dal vivo.
mar.ter.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI