IL CD

HomeMagazineCulturaMusica

Sonica Fest, le band selezionate

Balarm
La redazione
  • 28 novembre 2005

Ecco i nomi delle band selezionate per la X edizione del Sonica Festival: Fast4ward (Ct); Malamanera (Ag); The Seven Jays (Mi); Plasma (Cg); Zars (Roma); Poppy’s Portrait (Roma); Delirium Tremens (Ct); Mamacalura (Roma); Zero Sospiro (Re); A Modern Safari (Roma); Franco Barresi (Ct); Momo (Roma); Tenedle (Fi). 13 nomi, tra gruppi e progetti solisti, che arrivano da tutta Italia e selezionati tra circa 600 demo cd-r arrivati agli uffici di Musica & Suoni di Nuccio La Ferlita, ideatrice e organizzatrice di Sonica. Come al solito, il ventaglio delle proposte, per dire dei generi musicali, è ampio e legato ai nostri tempi: hip hop come electro, reggae, rock, punk, pop purissimo, post rock, downbeat, lounge, grunge. Le 13 band, assieme a un importante selezione dei guest che hanno fatto da padrini e madrine in questi anni (da Blonde Redhead, Robert Plant e Skunk Anansie sino a Carmen Consoli, Afterhours, Marlene Kuntz, Mario Venuti, Lello Analfino & Tinturia, ma anche Roy Paci & Aretuska, Max Gazzè, Denovo e tanti altri), fanno parte della nuova cd compilation (in uscita il 28 novembre) intitolata Sonica 10 Anni, The Best of: un doppio cd, su etichetta Musica & Suoni e distribuzione Universal, venduto al prezzo speciale di € 19,90.



«Dobbiamo anche, e purtroppo, sottolineare – spiegano da Musica & Suoni - che l’edizione live, quella dei concerti, di quest’anno non si è ancora potuta svolgere a causa del mancato arrivo di quei finanziamenti pubblici che restano necessari e che dovrebbero testimoniare l’attenzione da parte delle Istituzioni verso la cultura, e quella giovanile, ma non solo, in particolare. Questa la ragione per cui, contrariamente a quanto sempre avvenuto a Sonica, la compilation del Festival esce prima dell’edizione dello stesso. Ci sembrava in ogni caso opportuno dimostrare la volontà, anche economica, di non perdere un evento importante e atteso (e a nostro avviso anche necessario) che è diventato patrimonio collettivo, in quanto spazio, come non troppi ce ne sono, destinato al mondo underground, slegato, o ancora slegato, da una risonanza mediatica di massa, che ha ovvie difficoltà a trovarne. In ogni caso, l’edizione live ci sarà: posticipata ai primi mesi del 2006, con costi, anche in questo caso, al momento, interamente coperti da Musica & Suoni e con una formula un po’ particolare di cui presto saprete tutto ma di cui non possiamo anticiparvi ancora molto. Noi manteniamo ancora viva la speranza che le Istituzioni trovino le risorse necessarie per sostenere il Festival rock più importante del sud Italia nel suo decimo compleanno, ma teniamo ancor più a sottolineare che Sonica, al di là di tutto, non andrà persa».




ARTICOLI RECENTI