MONUMENTI

HomeMagazineTerritorio

Se questo è un monumento: il volto nascosto e oscuro del Politeama di Palermo

Una documentazione fotografica dello stato in cui si trova il celebre teatro di Palermo: tra immondizia, muffa, crepe e fori le immagini sono state scattate a novembre 2018

Balarm
La redazione
  • 4 dicembre 2018

Uno stato di profondo degrado è quello mostrato da questa documentazione fotografica: un viaggio all'interno dei saloni, corridoi e stanze nascoste del Politeama Garibaldi di Palermo.

Gli affreschi sono mancanti, coperti di muffa o lineati da profonde crepe, in alcune stanze regna il degrado: immondizia di vario genere occupa grandi spazi e perfino piatti e bicchieri usati sono stati dimenticati in un camerino.

Il grande teatro, edificato su progetto di Giuseppe Damiani Almeyda (1866) e che ha visto i primi lavori scavo inizare già a gennaio del 1867, è come dimenticato: di proprietà del Comune di Palermo, è oggetto di cronache di denuncia (almeno) dal 2010.

Nonostante nel novembre del 2016 il Comune avesse annunciato un restauro da oltre 3 milioni (3 milioni e 200mila euro) pare che nulla si sia mosso.

Le immagini sono state scattate alla fine di novembre 2018 da semplici cittadini che le hanno anche diffuse, con lo scopo di sensibilizzare amministrazione e opinione pubblica.

ALTRE GALLERY