MUSICA

HomeMagazineCultura

Un delicato racconto folk tra amore e inni alla vita: "Lights" di Fabrizio Cammarata

"Lights", il nuovo album del cantautore palermitano in cui viene esaltato un songwriting maturo e delicato, allargando il suo universo sonoro come mai prima d’ora

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 5 aprile 2019

Un delicato racconto folk tra riflessioni intrise d’amore e inni alla vita. Questo è "Lights", il nuovo album di Fabrio Cammarata in cui viene esaltato il suo songwriting maturo e delicato, allargando il suo universo sonoro come mai prima d’ora. "Light" è in uscita il 29 marzo per 800A Records/Kartel Music Group, la prima presentazione è alla Feltrinelli di Palermo il 9 aprile.

Il disco è stato anticipato dai singoli Timbuktu e Run Run Run/Under Your Face, che hanno aperto le porte del nuovo capitolo discografico del cantautore palermitano. Dopo la pubblicazione del precedente Of Shadows, Fabrizio Cammarata è tornato in viaggio sui palchi di tutto il mondo.

Nonostante un processo creativo tumultuoso e inquieto, in "Lights" risplendono speranze e inni alla vita: «nel disco non c’è neanche un momento negativo. - racconta Fabrizio - È un rifiuto dell’egotismo e una celebrazione dell’unione e della solidarietà». Si intrecciano così riflessioni sull’importanza delle verità più profonde, che scaturiscono dal fermarsi (Run Run Run) e parole d’amore romanticamente lasciate al vento, come quelle di Timbuktu.

In "Eileen" Fabrizio esplora il tema della libertà raggiungibile in una relazione d’amore: sottile, ma non per questo debole. «Ho trovato ispirazione in una bellissima metafora di un poeta bengalese: l’amore è come un elefante che vuole essere legato a un palo con un sottile filo di seta. Può scappare quando vuole e senza fatica, ma non lo fa: sceglie il legame, ed è comunque libero».

Prodotto da Dani Castelar, Lights esalta il songwriting maturo e delicato di Fabrizio Cammarata, allargando il suo universo sonoro come mai prima d’ora. Le tastiere e i synth danno profondità alla natura folk dei brani, mentre la geografia delle influenze musicali arriva fino alla tradizione iberica del flamenco (All Is Brighter) e a un delicato passo del cantautore in italiano (il ritornello di Cassiopea).

Lights rinnova così il racconto folk di Fabrizio Cammarata, mettendo in equilibrio delicatezza narrativa ed esplorazioni sonore: i brani danno vita a una costellazione musicale unica, destinata a incantare sui palchi di tutto il mondo.

ALTRI VIDEO