RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Un nome, una garanzia: la ricetta del Falsomagro siciliano è una sinfonia di sapori

È una di quelle ricette che sono sempre più buone se preparate in casa anziché al ristorante: ecco come si prepara uno dei secondi di carne più ricchi e succulenti

Balarm
La redazione
  • 19 maggio 2020

U farsumagru (falsomagro) siciliano

Già il nome la dice lunga ed è assolutamente veritiero perché il Falsomagro mette insieme due aggettivi che non promettono nulla di buono. Già alla prima fetta rivela un ripieno ricchissimo; non a caso u farsumagru è diventato uno dei pilastri della cucina sicula.

Come spesso accade per le ricette storiche, le origini del piatto si mescolano tra antichità e leggenda. Nome a parte, il falsomagro sembra risalire al periodo della dominazione Angioina del XIII secolo. Tramandato poi di generazione in generazione, la ricetta arrivò fino in Sicilia, prima a Palermo e diffusa in seguito in tutta l'isola.

Benché esista una ricetta precisa, nell'ambito di una stessa città, la preparazione varia da famiglia a famiglia. Ecco i nostri consigli per preparare un perfetto falsomagro.

Ingredienti:

500 gr di manzo
400 gr di carne di manzo tritata
2 cucchiai di pangrattato
5 uova
50 gr di pecorino o caciocavallo grattugiato
100 gr di salame casareccio
sale q.b.
pepe q.b
noce moscata q.b
un ciuffo di prezzemolo
1 cipolla
100 gr di olio
1 bicchiere di vino bianco
200 gr di concentrato di pomodoro



Preparazione:

Per iniziare occorre una bella fetta di manzo di circa mezzo chilogrammo, ben tagliata e spianata a rettangolo. Sulla carne disponete il ripieno: un composto di 400 grammi di carne di manzo tritata, lavorata con due cucchiai di pangrattato, due uova, 50 grammi di pecorino grattugiato, sale, pepe, noce moscata e un bel ciuffo di prezzemolo trito.

Sul ripiano disponete 3 uova sode tagliate a fette, 100 grammi di pecorino o caciocavallo fresco, 100 grammi di salame casareccio, il tutto ridotto a piccoli cubetti.

Arrotolate la carne come un grosso salame che legherete accuratamente perchè non perda la forma durante la cottura. Fatela rosolare dolcemente in una casseruola con una cipolla tagliuzzata e 100 grammi di olio. Quando la carne sarà ben dorata, aggiustate di sale e pepe e versate un bicchiere di vino bianco che lascerete evaporare a fuoco vivo.

Aggiungete a questo punto 200 grammi di concentrato di pomodoro e tanta acqua quanto ne occorrerà per coprire la carne. Lasciate cuocere per un'ora circa, dopodiché togliete il tegame dal fuoco e lasciate raffreddare.

Togliete il rollò dalla casseruola; affettatelo su un tagliere e deponete le fette in un piatto da portata. Riscaldate la salsa e versatene una parte sulla carne.

ARTICOLI RECENTI