RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Con la quarantena diventiamo tutti fornai: come fare il lievito madre in casa e le ricette

Quella del lievito madre è una ricetta semplice, con pochi ingredienti, ma che ha bisogno di molta cura e tanta dedizione per far sì che il risultato sia davvero perfetto

  • 25 marzo 2020

Pane fatto in casa (foto Ruggero La Rosa)

I supermercati e i negozi di generi alimentari restano aperti, è vero. Il governo ha assicurato che in questo periodo di quarantena forzata in casa i rifornimenti dei prodotti di prima necessità non verranno mai a mancare.

Eppure, a ben vedere dalle decine di foto e video pubblicati sui social, sembra che gli italiani (e le palermitane, soprattutto) non sappiano proprio stare con le mani in mano. Preferiscono invece le mani in pasta.

Basta scorrere il cellulare per vedere che, tra una challenge e l'altra, il sabato sera diventiamo tutti pizzaioli, la domenica è il giorno del pane fatto in casa e dei dolci (come il pan d'arancio) e durante la settimana il tempo è dedicato alla preparazione delle materie prime, utili per tante ricette diverse.

Un ritorno alle origini che sa di "casa della nonna" e in cui la "pazienza" è la parola d'ordine. Parliamo in particolare della preparazione del lievito madre, fatto in casa. Una ricetta semplice (spiegata anche in un divertente video da un simpatico ragazzo francese), con pochi ingredienti, ma che ha bisogno di molta cura e tanta dedizione per far sì che il risultato sia davvero perfetto.



Come si fa il lievito madre in casa? In questo articolo scopriremo insieme tutti i passaggi della preparazione, ma anche le modalità di rinfresco e le principali ricette in cui utilizzarlo.

Farina e acqua è tutto ciò che vi serve per realizzare l'impasto, a cui basterà aggiungere un cucchiaio di olio e uno di miele. L'impasto poi dovrà fermentare ed essere rinfrescato di continuo per mantenerlo attivo.

Ecco la ricetta.

Mescolate 250 grammi di farina con 110 ml di acqua, aggiungete un cucchiaio di olio e uno di miele e impastate tutto fino ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo. Trasferite poi l'impasto ottenuto in un barattolo di vetro, chiudete col coperchio e fate riposare per circa 48 ore.

Trascorso il tempo, è il momento del primo rinfresco: togliete circa 80 grammi di impasto, aggiungete altri 50 grammi di farina e 35 grammi di acqua a temperatura ambiente. Impastate e riponete nuovamente all’interno del barattolo di vetro, coprendo con il coperchio. Fate riposare per altre 48 ore.

Il procedimento di rinfresco dovrà andare avanti per un paio di settimane, sempre ogni 48 ore, fino a che il lievito madre sarà in grado di raddoppiare il suo volume in poche ore, circa 4 o 5.

A quel punto sarete sicuri che il vostro lievito è pronto per essere utilizzato per la preparazione di tante ricette diverse. Non dovrete però smettere di rinfrescarlo almeno una volta a settimana, sempre con lo stesso procedimento illustrato prima.

Quali ricette preparare con il lievito madre? Pane e pizza sono certamente quelle che si sposano alla perfezione con esso.

Per preparare il pane con lievito madre vi basterà aggiungere circa 250 grammi di lievito a 700 grammi di farina. Il procedimento è poi identico a quello fatto con il lievito di birra secco, ma sarà più lungo.

Dopo aver preparato l’impasto, infatti, dovrete farlo lievitare per circa 4-5 ore, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume iniziale. Date quindi la forma desiderata al vostro impasto e fate lievitare nuovamente prima di procedere alla cottura del pane.

Stesso discorso per l'impasto della pizza preparato con lievito madre. Per circa 500 grammi di farina serviranno 200 grammi di lievito madre e poi via libera alla lievitazione.

Create il panetto iniziale, fatelo lievitare fino che non raddoppia il suo volume. Quindi dividete in panetti più piccoli, stendeteli e condite e fate riposare nuovamente fino a quando la lievitazione non sarà ripartita. Infine cuocete al forno e buon appetito!

ARTICOLI RECENTI