CURIOSITÁ

HomeMagazineCultura

Cosa puoi fare a Palermo il 14 e il 15 luglio se non ti importa di partecipare al Festino

Tradizione e stupore si intrecciano al centro storico per il Festino di Santa Rosalia ma non tutti vogliono partecipare: alcune idee tra monumenti aperti ed eventi

  • 12 luglio 2019

I fuochi d'artificio del Festino di Santa Rosalia si vedono benissimo dal mare

Non tutti amano festeggiare il festino di Santa Rosalia tra amici e parenti a suon di babbaluci e anguria fresca. Allora cosa fare a Palermo in quei due giorni? Abbiamo selezionato per voi alcune delle possibili alternative per trascorrere la giornata a Palermo senza essere letteralmente “inglobati” in quella moltitudine di attività che ruotano intorno alla manifestazione popolare.

Anzitutto, il primo consiglio è quello di tenersi alla larga dal centro storico a sera del 14 luglio se non si vuole essere coinvolti “dal delirio” da Festino (scopri qui il programma dell'edizione 2019).

Le vie del Cassaro, dalla Cattedrale sino al mare, sono totalmente invase di gente e puoi scegliere se goderti lo spettacolo "dall'alto" di terrazze in cui sono organizzate cene tematiche con vista sui festeggiamenti e sul passaggio del carro come questo palazzo in via Vittorio Emanuele accanto alla chiesa di San Matteo.

Invece puoi scegliere di dimenticare il carro e le performance: a chi vuol scappare ma non troppo si consiglia la visita di luoghi in cui non sono comunque visibili i fuochi d’artificio, come Mondello e Sferracavallo. Potrebbe essere anzi l’occasione per godersi un tramonto in serenità, magari di fronte ad uno spritz in riva al mare, nell'attesa dei "botti".

Non mancano del resto idee per un "controfestino": luoghi più o meno lontani dal centro storico e dalla sua bolgia che offrono serate particolari.

Senza allontanarsi dalla magia del centro in festa c'è la serata finale del "Green Summer Forst" per il compleanno dello storico locale Malox, domenica 14 luglio, con l'esclusivo dj set di Bonnot, al secolo Walter Buonanno, pluripremiato compositore, produttore e polistrumentista della storica band romana Assalti Frontali (scopri di più).

Quasi nella bolgia ma non proprio nella bolgia c'è la giornata conclusiva del “Vucciria beer festival” tre giorni di musica, birra e street food in corso Vittrorio Emanuele (leggi per sapere di che si tratta).

Al fresco della periferia, al Sanlorenzo Mercato, Santa Rosalia incontra San Lorenzo la sera di domenica 14 luglio tra momenti di spettacolo e i gusti tipici della tradizione legati alle celebrazioni in onore della Santuzza (scopri di più).

Lunedì 15 luglio a Palermo è tutto chiuso? No, qualcosa da fare c’è sempre. Infatti, sembra proprio che il festino di Santa Rosalia sia proprio caduto bene quest’anno, poiché cade di lunedì, ed ogni scusa è buona per chiudere le attività.

Se non avete voglia di una gita fuori porta, nemmeno per andare al mare, e avete invece voglia di attività culturali vi informiamo che lunedì 15 luglio è possibile visitare alcuni complessi monumentali e mostre (qui trovi tutte le mostre allestite a Palermo e i calendari di apertura).

La Soprintendenza dei beni culturali e ambientali ha infatti comunicato che sia la Casina cinese che il villino Florio restano aperti al pubblico con ingresso gratuito, dalle 9 alle 13.

La Galleria d'Arte Moderna lunedì 15 luglio apre al pubblico dalle 9.30 alle 18.30 e offre un biglietto d’ingresso ridotto speciale per visitare la mostra "Ferdinando Scianna. Viaggio racconto memoria" (scopri di più). Curata da Denis Curti, Paola Bergna e Alberto Bianda, quest’ultimo anche art director, la grande esposizione antologica è organizzata da Civita e promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Palermo e dalla Galleria d’arte moderna.

Per i cinquant’anni di lotte per i diritti civili, Palermo ricorda i moti di protesta di Stonewall che, nel 1969, hanno dato il via alla rivoluzione Lgbt+ con la mostra "Stoneawall the temple" a palazzo Sant'Elia (se vuoi saperne di più ecco dove).

A palazzo Zingone Trabia, proprio di fronte all’Orto botanico, è ancora possibile visitare la mostra “I colori dell’anima” dedicata alla grande artista messicana Frida Kahlo, con un percorso multimediale e fotografico che rende omaggio all’artista (scopri di più).

È un atto d'amore verso Palazzo Reale, considerato il più ardito e complesso progetto di tutto il Medioevo nel Mediterraneo la mostra "Castrum Superius. Il Palazzo dei Re Normanni" (qui tutte le informazioni) che ripercorre le vicende del Palazzo Reale di Palermo catapultando il visitatore in un'altra era - quella Medievale - grazie ad un'avvolgente immersione multimediale.

E ancora, per chi ama festeggiare il festino ma al tempo stesso vuole starne alla larga, il Teatro Bellini dalle 10 alle 18 apre con una mostra fotografica su Santa Rosalia e sul Festino di Palermo.

Per la sera e per i fan del Jazz, ancora Sanlorenzo Mercato apre le porte all’open Jazz fest, con i concerti di fine anno della Open Jazz School diretti da Loredana Spata e Mimmo Cafiero.

Per altre iniziative, mostre, incontri, eventi e cose da fare a Palermo e in Sicilia puoi sempre consultare il calendario generale di Balarm.

ARTICOLI RECENTI