MISTERI E LEGGENDE

HomeMagazineCulturaMisteri e leggende

Le Mura Timoleontee dell'antica Gela: un video rivela una "Sicilia unica e misteriosa"

Nove minuti di storia e di bellezza ci riportano indietro nei secoli, facendoci immergere in un viaggio emozionale nella gloriosa Gela per rivivere i fasti della colonia greca

Balarm
La redazione
  • 16 marzo 2021

Ben 9 minuti di storia e di autentica bellezza che ci riportano indietro nei secoli, facendoci immergere in un viaggio emozionale nell’antica Gela per rivivere i fasti della colonia greca e le maestose Mura Timoleontee.

L'assessorato regionale al Turismo, allo sport e allo spettacolo ha realizzato insieme al Parco Archeologico di Gela e con il patrocinio del Comune di Gela un video dedicato alla gloriosa cittadina al centro della Sicilia e a uno dei suoi più grandi tesori: le Mura Timoleontee.

Si intitola "La Grande Pietra - Le Mura Timoleontee: rivelazione di una Sicilia unica e misteriosa" il video scritto e diretto da Marco Savatteri e prodotto da "Casa del Musical", frutto delle convenzioni stipulate lo scorso 23 dicembre tra i tre Enti.

Le Mura Timoleontee, poste a sud del promontorio gelese ed edificate nel IV secolo a.C. in onore del condottiero Timoleonte, sono una straordinaria testimonianza dell’antica colonia greca di Gela. Furono per lungo tempo, oltre che il sistema difensivo e di fortificazione della città, anche teatro di grandi battaglie tra Greci e Cartaginesi.

La leggenda narra che nel 1948 Vincenzo Interlici, un anziano contadino del posto, sognò di scavare nella sua vigna per trovare un grande tesoro nascosto. Le ricerche rivelarono la presenza del grande muro di fortificazione posto al di sotto di 12 metri dal suolo.

È sorprendente il perfetto stato di conservazione di cui godono le mura, composte alla base da blocchi in pietra arenaria alti 3 metri e da dove poi si erge il bastione murario dell’antica Gela.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI