TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Si alza il sipario virtuale del Globe di Londra: la magia di Shakespeare è gratis per tutti

Il Globe Theatre trasmette un'opera di Shakespeare in lingua inglese ogni due settimane, rendendo fruibile a tutti il suo sterminato archivio di libri, fumetti, film e mostre

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 6 aprile 2020

L'attrice Jane Lapotaire nel ruolo di Mary Tudor al Globe Theatre di Londra (foto Facebook)

Visitare la splendida Londra è un'esperienza che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita (e speriamo di poter tornare a farlo presto) e se c'è un luogo a dir poco magico che non può assolutamente mancare nel tour della capitale britannica è senza dubbio il Globe Theatre.

Esperienza fortemente consigliata per gli amanti del teatro, ma non solo: il Globe dal 1599 (anno in cui fu eretto) è stato la culla della drammaturgia inglese e continua a esserlo grazie a una ricostruzione fedele degli ambienti nei pressi del Blackfriars Bridge sulle rive del Tamigi, in origine frequentati da William Shakespeare e dalla sua compagnia, i Lord Chamberlain's Men, che nel Cinquecento vi misero in scena i suoi grandi capolavori.

Quella del Globe - oggi Shakespeare's Globe Theatre - è una storia di rinascita come poche, un luogo che è riuscito a sopravvivere a un terribile incendio, un'ordinanza di chiusura e perfino a una demolizione e che ogni anno delizia gli occhi e i cuori degli spettatori con una nutrita stagione teatrale che si svolge da maggio a ottobre programmando ogni anno almeno un'opera Shakespeariana eseguita da una compagnia completamente al maschile e utilizzando costumi dell'epoca, com'era proprio del teatro elisabettiano.



Oggi la "casa" di Shakespeare apre le porte "virtualmente" agli spettatori di tutto il mondo aderendo al grande progetto di fruizione della cultura online che sta prendendo piede ormai da settimane e che ha già coinvolto numerose istituzioni internazionali.

Basti citare fra tutti i tour virtuali dei musei come il Moma di New York, i Musei Vaticani, il Louvre di Parigi e la Galleria degli Uffizi di Firenze, oppure la grande raccolta online di opere d'arte esposte in Sicilia e in tutto il mondo messe a disposizione dalla piattaforma Google Arts & Culture.

E ancora le programmazioni online dei teatri siciliani con spettacoli, opere, letture, poesie e concerti in streaming rivolti al pubblico di tutte le età: #Biondostreaming sul canale Youtube del Teatro Biondo di Palermo, la web tv del Teatro Massimo di Palermo e "Teatro Bellini Story" sul sito web del Teatro Massimo Bellini di Catania.

A partire da lunedì 6 aprile il Globe di Londra trasmetterà gratuitamente un'opera di Shakespeare (in lingua inglese) ogni due settimane sul suo canale streaming Globe Player, in genere fruibile esclusivamente pagando un abbonamento: "Amleto" dal 6 al 19 aprile; "Romeo & Juliet" dal 20 aprile al 3 maggio; "A midsummer night’s dream" dal 4 al 17 maggio; "The winter's tale" dal 18 al 31 maggio; "The two noble kinsmen" dall'1 al 14 giugno; "The merry wives of Windsor" dal 15 al 28 giugno.

Ma le sorprese non finiscono qui per il pubblico del Globe, che ha deciso di rendere fruibile gratuitamente per le prossime settimane tutto il suo intero archivio inclusi libri, fumetti, film, tour virtuali delle mostre e opere di Shakespeare andate in scena negli ultimi 11 anni di stagioni teatrali.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI