LIBRI

HomeMagazineCulturaLibri

"Virità, femminile singolare-plurale": Giusy Sciacca racconta la Sicilia attraverso le donne

Nel libro dell'autrice, composto da 20 racconti le protagoniste - stanche di essere spesso dimenticate o travisate - prendono la parola per narrare al lettore loro la storia

Balarm
La redazione
  • 20 aprile 2021

Giusy Sciacca

Qual è la verità? Domanda sbagliata. La verità non è mai solo singolare, ma di certo è femminile. Lo spiega bene il nuovo libro di Giusy Sciacca, dal titolo inequivocabile: "Virità, femminile singolare-plurale" (Kalos edizioni).

Nata a Lentini, vive tra Roma e Siracusa, Giusy Sciacca è "controllora" del traffico aereo, autrice di racconti, romanzi e testi teatrali.

Scrive di libri per diverse testate giornalistiche – «La Sicilia», «SicilyMag» e «La Voce di New York» – e ha fondato il blog Parola di Sikula, dedicato ai libri e alla cultura. È inoltre ideatrice e curatrice del Premio Nazionale di Poesia Sonetto d’Argento Jacopo da Lentini.

Nel libro, composto da 20 racconti, le protagoniste - stanche di essere spesso dimenticate o travisate - prendono la parola per narrare loro la storia e spiegare al lettore la propria versione dei fatti.

Alcune abitano sull’Isola dai tempi del mito, altre sono partite per poi ritornare, altre ancora sono arrivate in epoche più moderne, fino a giungere agli albori del Novecento. Sono dee, artiste, nobildonne, talvolta sante, ma anche rivoluzionarie, eretiche, scienziate. In una parola, donne. E non aspettano altro che essere ascoltate.

Il volume – che è il risultato dell’intreccio di queste singole voci, scelte e filtrate dalla scrittura dell’autrice – diventa così plurale. Come la parola virità, femminile singolare-plurale.

Per acquistarlo è possibile cliccare sulla pagina dedicata sul sito di Kalòs Edizioni.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI