EVENTI

HomeMagazineLifestyle

Esprimi un desiderio: la notte di San Lorenzo a Palermo tra vino, poesie e tanti eventi

Visite straordinarie in notturna, osservazioni con i telescopi, cene e party, degustazioni al chiaro di luna: la notte più magica dell'anno è un'occasione per scoprire la città

Balarm
La redazione
  • 9 agosto 2019

Palermo vista dalla torre di San Nicolò all'Albergheria

La notte di San Lorenzo è la notte in cui si possono osservare le stelle cadenti: è sabato 10 agosto, una notte ricca di fascino e ogni anno sono milioni le persone che, con il naso all'insù attendono per vedere lo spettacolo unico. Perché non osservare le stelle ed esprimere desideri mentre si sorseggia un buon bicchiere di vino, si ascolta buona musica o ancora si scoprono monumenti in notturna?

Tra telescopi, musica e spettacoli la notte più affascinante dell'estate a Sanlorenzo Mercato c'è la "Notte delle Stelle": una serata tra osservazioni stellari, passeggiate nello spazio e musica live. Si comincia alle 20 con le passeggiate spaziali con la realtà virtuale: dalle stelle in formazione alle supernove, con le simulazioni di oggetti astronomici realizzati dagli astronomi dall’Inaf Osservatorio Astronomico di Palermo.

A partire dalle 21 alle osservazioni al telescopio realizzate dai divulgatori di Science & Joy che mostreranno Saturno, Giove e la Luna. E alle 22.30 spazio alla musica live con un concerto "spaziale": sul palco del giardino arrivano gli Ex-Rei (scopri di più sull'evento).

Le atmosfere degli anni Settanta rivivono in una delle location estive più belle di Palermo, tra fiumi di ottima birra: a partire dalle 22 al Nautoscopio si balla e si canta con Jack & the Starlighters in riva al mare, nell'affascinante locale a due passi da Porta Felice.

La band capitanata da Gioacchino Cottone alla voce promette "una serata rock, dove tutti si divertiranno tra performance e battute" in tripudio di note e grandi successi internazionali accompagnati da immagini d'epoca trasmesse su un videowall (scopri di più sull'evento).

A dieci anni dalla scomparsa, le Orestiadi 2019 di Gibellina ricordano una delle coreografe più celebri della danza contemporanea: sempre il 10 agosto va in scena "Pina", una performance-omaggio dedicata a Pina Bausch.

Nove danzatori siciliani sparsi sulle "isole" del Cretto di Alberto Burri si muovono sulle musiche dal vivo eseguite da Gianni Gebbia in una coreografia che vuole ricordare la Bausch e il legame che ebbe con la Sicilia grazie alla creazione dello spettacolo "Palermo Palermo", che quest'anno compie trent'anni di vita (scopri di più sull'evento)..

Romantica e suggestiva, la notte di San Lorenzo è uno dei momenti più attesi dell'estate e il Planetario di Villa Filippina apre le porte ai visitatori per un evento "stellare".

Dalle 20.30 (e fino a mezzanotte) tutti con gli occhi all'insù per ammirare la volta stellata e catturare con lo sguardo le stelle cadenti: sulle terrazze monumentali della villa saranno posizionati i telescopi per le osservazioni astronomiche guidate in un percorso dedicato al fenomeno delle cosiddette "lacrime di San Lorenzo", con una presentazione delle costellazioni e dei pianeti visibili, anche a occhio nudo, come Giove e Saturno e anche la nostra Luna.

Per l'occasione all'interno di Villa Filippina è possibile, inoltre, cenare o bere un drink nella nuova area bistrot del Monsù (scopri di più sull'evento).

Musica, arte e gusto che mettono al centro l'incontro e lo scambio tra culture diverse: anche la notte di San Lorenzo al Museo Salinas prosegue la rassegna "Musiche dal Mondo" dedicata alla world music in un luogo di straordinaria bellezza, prezioso scrigno di reperti e testimonianze provenienti da culture ed epoche differenti.

Musiche balcaniche originali, ritmi tarantolati nutriti dal racconto di miti e leggende: questi gli ingredienti dell'appuntamento del 10 agosto con due membri storici degli 'Nkantu d'Aziz con un repertorio in acustico di vecchi e nuovi brani della band. Il nome 'Nkantu d'Aziz si deve ai due vocaboli "ncantu", che in lingua siciliana significa "nel canto" o "incanto", e "Aziz", aggettivo con cui gli arabi ai tempi della loro dominazione solevano indicare la città di Palermo, ovvero "la splendida".

E, in occasione della serata il Museo Salinas apre le porte per le visite guidate da un archeologo esperto, pronto a illustrarne i principali capolavori (scopri di più sull'evento).

Arte e vino sono gli ingredienti di una speciale serata nel cuore della Sicilia: nella romantica notte di San Lorenzo la Tenuta di Donnafugata di Contessa Entellina apre le porte per la 22esima edizione di "Calici di Stelle", iniziativa ideata e organizzata ogni anno dal Movimento Turismo del Vino.

Winelover a raccolta dunque, per un appuntamento tra i vigneti al chiaro di luna alla scoperta della storia e degli spazi della Tenuta ma, soprattutto, dei pregiati vini da essa prodotti, in un esclusivo dialogo con l'arte che quest'anno si arricchisce delle suggestioni dell'Opera dei Pupi siciliana.

«È un mondo che sentiamo vicino perché alcuni dei nostri vini richiamano la tradizione dell’Opera dei Pupi dell’iconografia o nel nome che portano, come Angheli, Tancredi, Floramundi» spiega José Rallo, titolare di Donnafugata insieme al fratello Antonio. Dopo il tour e la performance, ci si sposta nell’affascinante giardino della Tenuta per la degustazione di tutti i vini prodotti dall’azienda nelle sue diverse tenute: da Contessa Entellina a Pantelleria, dall’Etna a Vittoria.

Il tutto accompagnato dall'intrattenimento musicale dei Fancies, pronti ad animare la serata con un allegro repertorio tra cantautorato "made in Italy", Chiacago blues, rock anni Sessanta della "British Invasion" ed elettronica retrò (scopri di più sull'evento).

Gusto, musica e buon vino nella magica notte di San Lorenzo anche alle Cantine Duca di Salaparuta che aprono le porte in occasione di "Calici di Stelle" per "Duca & Jazz sotto le stelle!" è un appuntamento imperdibile per chi voglia trascorrere una serata sotto il cielo stellato assaporando i vini delle Cantine in abbinamento ad appetizer tipici del territorio.

Il tutto accompagnato dalle note dell'Our Jazz Trio di Enzo Pafumi (chitarra), Mauro Romano (contrabbasso) e Ninni Navarra (batteria) con un ospite d'eccezione: il noto trombettista Carmelo Salemi. I musicisti propongono per l'occasione un tributo a Chet Baker e un repertorio che rivisita i grandi standard del jazz internazionale.

Si inizia alle 19.30 con la visita guidata delle Cantine, per proseguire alle 21 con l'aperitivo servito al tavolo e alle 21.30 con il concerto e il dj set (scopri di più sull'evento).

Per chi ha voglia di party, un notte speciale è al Calette Reef Club di Cefalù che celebra in grande: dalla cena al dj set, sabato 10 agosto a partire dalle 21 è un susseguirsi di emozioni per gli ospiti del beach club. Dopo la cena servita al tavolo con il menu a la carte del Calaluna Restaurant e a partire dalle 23 spazio alla musica e alle selezioni tutte da ballare dei resident dj delle Calette: Roberto Cusimano nel Terrace Privè e Andrea Valerio nella Main Room.

Ma il dj set si arricchisce di due ospiti d'eccezione, sicilianissime ma ormai celebri a livello internazionale: sono le dj Giolì e Assia, protagoniste di un progetto musicale dal sapore elettronico, nonchè produttrici di house/techno/indie (scopri di più sull'evento).

In occasione della Notte di San Lorenzo la Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria apre le porte per delle visite serali dalle 18 a mezzanotte. I turni avranno la durata di un'ora, per permettere di osservare il cielo stellato sul centro storico, scattare foto ed esprimere il proprio desiderio.

In occasione di questa apertura serale estiva, sarà possibile osservare lo spettacolare panorama e il cielo stellato, degustando freschissima acqua e zammù, in collaborazione con Tutone Anice Unico (scopri di più sull'evento).

Poesia, musica e danza nel cuore Borgo più Bello d'Italia: la notte di San Lorenzo a Petralia Soprana è all'insegna dell'arte e della cultura con la nuova edizione di "Comet Poesia".

In piazza Duomo a partire dalle 22 va in scena l'evento che quest'anno giunge alla sua quarta edizione ed è dedicato al tema "Salvate i Paesi": l'ppuntamento coinvolge un cast di grande esperienza artistica, impegnato in esibizioni e performance sulle scenografie e il mapping affidati al produttore Leonardo Bruno.

Le musiche sono a cura del pianista Alessandro Valenza e del jazz violinist Rares Morarescu, mentre danza e coreografie sono affidate a Miriam Albanese (leggi qui il programma). Ospiti d’eccezione della serata sono la rinomata attrice palermitana Stefania Blandeburgo e il puparo antimafia Angelo Sicilia, fondatore della Compagnia Marionettistica Popolare Siciliana (scopri di più sull'evento).

Arti, performance ed eccellenze del territorio in una delle dimore storiche più antiche e belle di Palermo: il 10 e l'11 agosto la cooperativa Le Driadi presenta "Giardino delle Stelle", con due serate aperte gratuitamente al pubblico dalle 17 a mezzanotte nei giardini di Villa Castelnuovo (accanto al Teatro di Verdura).

Spettacoli, danze tradizionali e performance di artisti di strada sono solo alcuni dei momenti di intrattenimento dedicati al pubblico presente, accanto a uno spazio dedicato alle eccellenze del territorio: un vero e proprio percorso enogastronomico in cui assaporare (e acquistare) prodotti tipici locali, birre artigianali e calici di ottimo vino rigorosamente "made in Sicily" (scopri di più sull'evento).

articoli recenti