SPETTACOLI

HomeMagazineCultura

Mostre, spettacoli e video mapping: cosa c'è da fare nel week end a Palermo (e non solo)

Il week end si avvicina e con lui, anche la voglia di passare una giornata o una sera fuori da casa. Per voi una carrellata dei principali appuntamenti in programma

Balarm
La redazione
  • 8 luglio 2021

Da sinistra Vinicio Capossela, Pretty Yende e gli attori di Coefore Eumenidi

Il week end si avvicina e con lui, arriva anche la voglia di passare una serata spensierata fuori da quelle mura di casa che tanto bene abbiamo imparato a conoscere durante quest'ultimo anno di chiusure e restrizioni.

Fortunatamente, la ripartenza del settore culturale non è tardata ad arrivare e così in tutta la Sicilia si moltiplicano giorno dopo giorno gli eventi e gli appuntamenti da non perdere per recuperare il tempo libero perso. Un vero e proprio tripudio di "cose da fare", specialmente nel fine settimana, per le quali diventa quasi difficile scegliere a quale evento partecipare.

Per questo motivo, Balarm - la "Bibbia" degli eventi - ha deciso di mettere un po' di ordine estrapolando dal calendario degli eventi quelli più imminenti per i quali vale davvero la pena prenotare un biglietto e godersi una serata diversa dal solito.

Si va dagli spettacoli teatrali al video mapping dell'Orto Botanico, dalle mostre ai concerti, dalle tragedie greche al canto lirico e tanto altro. Ce n'è davvero per tutti i gusti e per tutte le esigenze.



Ecco quindi per voi una carrellata dei principali appuntamenti in programma in Sicilia nel week end dal 9 all'11 luglio, allungando un po' lo sguardo fino alla data del 14 luglio, giorno speciale per i palermitani e per la loro Santuzza.

TEATRO
Gli appassionati di teatro hanno l'imbarazzo della scelta. Possono decidere di trascorrere un week end fuori dalla propria città e approfittare della nuova stagione in scena al Teatro Greco di Siracusa oppure della nuova edizione delle Orestiadi di Gibellina o ancora assistere ai nuovi spettacoli del Teatro Ditirammu e del Teatro Biondo a Palermo.

Al Teatro Greco di Siracusa tornano, infatti, le rappresentazioni classiche con tre produzioni inedite che mirano a rinnovare il dramma classico attraverso lo sguardo di grandi artisti contemporanei e ripropongono in parte il programma del 2020 annullato causa Covid.

Due gli appuntamenti in programma a luglio. Dal 3 al 31 luglio (solo nei giorni dispari) va in scena la tragedia di Eschilo "Coefore e Eumenidi" con la regia di Davide Livermore, fra i registi italiani più apprezzati del momento.

Nei giorni pari - dal 4 al 30 luglio (con repliche dal 4 al 20 agosto ) - va in scena il debutto del regista catalano Carlus Padrissa, tra i fondatori della Fura dels Baus, che porta a Siracusa "Le Baccanti" di Euripide.

Per chi sceglie il capoluogo siciliano invece gli appuntamenti da non perdere nel week end sono due.

Lo spettacolo del Teatro Biondo della regista Daniela Morelli che porta in scena "Bengala a Palermo", dal 3 all'11 luglio a Palazzo Belmonte Riso, per raccontare le storie, i mestieri, i costumi e i saperi che la comunità indiana esprime in città, da sempre impegnata ad elaborare l’immaginario delle culture che accoglie.

Sempre a Palermo, va in scena il 14 luglio un omaggio teatrale a Santa Rosalia, la Patrona che quest'anno, come il precedente, non potrà essere festeggiata con il tradizionale Festino. A rendergli omaggio è la Compagnia del Teatro Ditirammu che porta sul palco di Villa Filippina lo spettacolo dal titolo "A Munti Piddirinu c'è na Rosa. Triunfo a Santa Rosalia".

Infine, venerdì 9 luglio tornano le Orestiadi di Gibellina che, attraverso il loro intenso cammino hanno confermato, anno dopo anno, per 40 edizioni, il progetto di Ludovico Corrao per un territorio martoriato dal terremoto e rinato grazie ad una visione.

I primi appuntamenti si svolgono proprio nel week end dal 9 all'11 luglio e includono tre spettacoli e due incontri. Ad aprire la nuova edizione del festival è la rilettura dell’Agamènnuni dall’Orestea di Emilio Isgrò e la performance narrativa "Giufà: Il furbo, lo sciocco, il saggio".

ITINERARI E VISITE
Per chi ama sentirsi turista nella propria città, ma anche per coloro che sono in vacanza a Palermo e hanno voglia di scoprire tutti i suoi segreti ci sono ben tre appuntamenti da non perdere nel week end.

All'Orto Botanico di Palermo vi aspetta "Anima Mundi", il meraviglioso video mapping notturno e immersivo che porta gli spettatori nel mondo magico della natura.

Si tratta del primo progetto in Italia che unisce l’arte visiva al mondo vegetale all’aperto, è fruibile dall'1 luglio al 31 agosto, dal martedì alla domenica (tranne domenica 11 luglio), con visite divise in 10 turni e ingressi ogni 20 minuti, con un massimo di 80 persone per singolo turno, a partire dalle ore 21.00.

E ancora, torna il festival notturno di Palermo che apre nei giorni di venerdì e sabato le porte di musei, palazzi storici e chiese.

Parliamo di RestART che permette, tra le altre cose, di visitare al costo di 3 euro i quattro oratori serpottiani, le tele di Palazzo Abatellis, gli stucchi dell'Oratorio dei Bianchi, gli arredi di Palazzo Gangi e ancora le collezioni di Villa Zito e Palazzo Branciforte.

Infine riapre le porte anche il complesso monumentale dello Steri di Palermo e una serie di sorprese tornano ad essere visitabili.

Dalle carceri della Santa Inquisizione, al soffitto ligneo trecentesco della Sala dei Baroni fino alla Vucciria di Renato Guttuso, al centro di un nuovo allestimento museale che ricrea voci e suoni del mercato palermitano.

MUSICA
Il week end chiama il divertimento e dunque non può mancare una serata a base di bollicine e buona musica.

Sabato 10 luglio, ad esempio, torna l'appuntamento con l'apericena e la musica dal vivo a Villa Filippina con la serata che vede protagonista la musica dei The Cure grazie alla band tributo The Hanging Garden.

Venerdì 9 luglio e domenica 11 luglio sono invece le serate perfette per gli amanti dell'opera grazie alla Fondazione Teatro Massimo. Al teatro di Verdura di Palermo, va in scena "La traviata" di Giuseppe Verdi e l’atteso debutto palermitano del soprano sudafricano Pretty Yende che nel ruolo di Violetta si è imposta sui principali palcoscenici internazionali.

MOSTRE
Il week end è anche l'occasione per godere di esposizioni e mostre particolari.

È il caso della mostra di Max Ferrigno dal titolo CamGirl che raffigura cosplayer super sexy, ammiccanti Pin-up e provocanti Suicide Girls dai grandi occhi lucidi, raffigurate tutte in costume e per la maggior parte con tatuaggi in bella vista sul corpo.

La mostra è visitabile dal lunedì al sabato, dalle 19.30 alle 22.00, all’interno del MEC Museum, lo spazio (in corso Vittorio Emanuele 452) che omaggia il mondo Apple.

ESCURSIONI
Spazio infine anche a chi nel week end proprio non riesce a rimanere in città e preferisce trascorrere due giorni all'aria aperta, a contatto con la natura per una pausa rigenerante nel bosco.

Per chi ama la montagna e la natura, ma anche le avventura e lo sport, non c'è niente di meglio che raggiungere il Parco delle Madonie, dove le avventure da vivere di certo non mancano sia per grandi che per i più piccoli.

Grazie al Parco Avventura Madonie, infatti, è possibile improvvisarsi atleti saltando da un albero all'altro attraverso i percorsi acrobatici, si può dormire nelle Case sull'Albero, dentro le tende sospese o per chi ama le comodità sperimentare il campeggio di lusso "Glamping".
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI