CULTURA

HomeMagazineCultura

Non solo carri e maschere, Carnevale si celebra in mille modi: gli eventi in Sicilia

Dalle maschere più belle alle tradizioni più antiche di Sicilia, fino ai più moderni legati all'arte, al teatro e alle performance: ecco come la Sicilia festeggia il Carnevale 2020

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 20 febbraio 2020

Il Carnevale 2020 in Sicilia

Quest'anno febbraio si aggiudica a pieni voti il titolo di mese più "pazzo" dell'anno: l'ultimo weekend dà il via ai festeggiamenti per il Carnevale 2020 e in ogni parte della Sicilia le città e i paesi sono letteralmente invasi da carri allegorici, maschere ed eventi per tutti i gusti e tutte le età.

Fra l'altro l'Isola vanta alcuni tra i Carnevali più antichi d'Italia e oggi riconferma usanze che continua a tramandare alle nuove generazioni, in un mix di appuntamenti in cui novità e tradizione si abbracciano in un vortice di sano e spensierato divertimento.

Carri alti come palazzi sono i protagonisti assoluti del Carnevale di Sciacca, dove dal 20 al 25 febbraio è possibile ammirare queste monumentali opere d'arte realizzate dalle più abili maestranze locali. Quello di Sciacca è uno dei Carnevali più antici di Sicilia (risale all'Ottocento) e rappresenta un importante pezzo della tradizione dell'Isola.
Adv
Non è da meno il Carnevale di Acireale, l'evento più atteso del periodo nella provincia di Catania: "Il più bel Carnevale di Sicilia" si anima grazie ai giganteschi carri allegorici - che con ironia, intelligenza e creatività affrontano temi legati all'attualità - alle sfilate delle maschere e delle bande musicali internazionali, alle coreografie create per l'occasione e agli spettacoli di musica dal vivo.

A Palermo il Carnevale vede protagonisti in primis i giovanissimi e sono tre le iniziative che coinvolgono il centro storico cittadino (ma non solo).

L'Educarnival dal 14 al 25 febbraio porta per le strade di Palermo migliaia di studenti delle scuole del territorio con maschere e carri allegorici, realizzati da loro stessi. Il tema scelto per questa sesta edizione è "Tra natura, mito e realtà - Creature fantastiche e dove trovarle" e tra le novità è in programma il Ballo del Gattopardo, realizzato in collaborazione con l’istituzione Tomasi di Lampedusa, il 22 febbraio in piazza Verdi.

Bimbi e giovani sfilano per un futuro migliore al grido di "Viva la Natura!" in occasione della 12esima edizione del Carnevale Sociale e dal 20 al 29 febbraio sono in programma tante coloratissime sfilate in maschera che coinvolgono i quartieri popolari di Palermo: la Cattedrale e il Cassaro Alto, Sant'Erasmo, la Kalsa, il CEP, Partinico, Borgo Vecchio, la Vucciria, l'Albergheria, Monte Pellegrino e lo ZEN.

La Comunità Educante Evoluta Zisa Danisinni, che a Palermo raccoglie docenti, educatori, assistenti sociali, artisti, psicologi, mamme e operatori culturali, uniti nel comune obiettivo di garantire opportunità di apprendimento e un’istruzione inclusiva e di qualità per tutti i bambini del quartiere, organizza uno speciale Carnevale Sociale in ben sei tappe che coinvolgono il quartiere della Zisa.

Ma il Carnevale Sociale torna ad animare anche le strade di Catania e quest'anno lo fa con un doppio appuntamento in programma il 22 e il 23 febbraio, il primo nel quartiere popolare di San Cristoforo e il secondo nel centro storico cittadino: due festose parate che tra canti e musica coinvolgono tutti i cittadini in un vero e proprio "mondo a rovescio", per abbattere tutti gli stereotipi e le gabbie e ribadire diritti per tutti e tutte.

Poco distante da Palermo c'è un altro Carnevale da non perdere, quello di Cinisi, che oltre alle consuete sfilate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati presenta delle "chicche" legate a tradizioni che si perdono nel tempo, come la rievocazione de "Lu Matrimoniu Sikulindu" e la Cavalcata storica in maschera, oltre naturalmente all'antica maschera de U Nannu.

Sempre in provincia di Palermo, per tutto il mese si festeggia il Kalivari a Piana degli Albanesi, festa pluridecennale organizzata dall'associazione culturale Bashkë a cui gli arbëreshë sono particolarmente legati: un'antica tradizione popolare che demitizza quei valori tipici della Sicilia patriarcale per cui la donna è solo un accessorio dell’uomo, tanto che sono proprio le donne in maschera a scegliere il cavaliere, senza svelare la propria identità.

Geraci Siculo è uno dei paesi in cui il Carnevale è stato da sempre una festa molto sentita, ed è per questo che alcuni ragazzi hanno deciso di fondare l’associazione I Niputi du nannu. Così per 12esimo anno consecutivo il 22 febbraio ricreano l’atmosfera carnevalesca con la grande sfilata dei carri realizzati da loro e quelli provenienti da Castelbuono e Bompietro.

A Termini Imerese si festeggia uno dei Carnevali più antichi d'Italia, risalente al periodo Borbonico che ogni anno prende il via con la tradizionale consegna delle chiavi della città a u Nannu e a Nanna, le tradizionali maschere della città, protagoniste delle grandi e colorate sfilate dei carri allegorici lungo il centro storico della città.

Un evento unico nel suo genere per estro, fantasia e creatività è il Carnevale di Misterbianco, in provincia di Catania, con le sfilate dei "Costumi più belli di Sicilia", che non è soltanto uno dei più longevi e celebri dell'Isola, ma rappresenta anche un patrimonio inestimabile riconosciuto a livello nazionale e iscritto nel Registro Eredità immateriali della Sicilia e nel Libro delle Celebrazioni.

Da un gruppo di artisti, oggi denominato MATT'Officina, nasce non un semplice Carnevale ma un vero e proprio Elogio alla Trasformazione per la città di Modica: un ponte tra passato e presente nel nome dell'arte e della tradizione con una ricca produzione artistica tra musica, danze, performance e teatro con le immancabili sfilate carnevalesche.

Spostandoci in provincia di Messina, infine, si rinnova il tradizionale appuntamento con il "Carnaluvari ra Stratanova", ovvero il Carnevale di Scicli che prende il nome dal corso Umberto I (la "stratanova, appunto", il più centrale della città nonché il punto da cui parte la parata inaugurale. Tra giochi antichi e moderni per grandi e piccini, da segnalare è la sfilata con le Vespe in maschera del Vespa Club di Sampieri sfila con le Vespe in maschera fino alla "stratanova".

Ma gli eventi organizzati in occasione del Carnevale 2020 non finiscono qui e per saperne di più potete consultare il calendario eventi di Balarm.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI